Economia & Finanza

Dopo un lungo periodo di crisi, finalmente il nostro Paese vive un primo, importante, momento di crescita persistente, anche se a bassa intensità. In Italia nel primo trimestre del 2016 il Pil, secondo la stima preliminare diffusa il 13 maggio, è cresciuto dello 0,3 per cento, interrompendo la progressiva decelerazione del 2015 (+0,2 per cento nel quarto trimestre, da +0,4 del primo). Per il 2016, la crescita del Pil italiano prevista dall’Istat il 17 maggio è pari all’1,1 per cento. (Dal Rapporto Annuale 2016 dell’ISTAT)

Sport & Tempo Libero

Il tempo libero (che si tratti di sport, intrattenimento, divertimento, turismo o altro ancora) è un fenomeno caratteristico della società contemporanea e un fattore chiave che ne influenza l’evoluzione. Legato ad aspetti demografici, tecnologici ed economici, il tempo libero ha acquisito nel corso degli anni sempre maggiore rilevanza rispetto al tempo dedicato al lavoro, diventando così centrale nella vita del singolo e della collettività.

Innovazione & Futuro

L’innovazione sostenibile è l’unica strada per promuovere e ridare impulso alla crescita, non solo economica, ma anche sociale e culturale, nel rispetto della sicurezza delle persone e della tutela dell’ambiente. Fare innovazione significa rispondere alla domanda del mercato, alle necessità e ai desideri della clientela, ma anche e soprattutto assicurare la sicurezza e il benessere della comunità e del pianeta.

Bioscienze & Medicale

La digitalizzazione della sanità richiede una stretta collaborazione fra tutti gli attori coinvolti: Ministero della Sanità, industria, enti locali, operatori sanitari. Le tecnologie sono disponibili; occorre accelerare gli standard, il know-how degli operatori sanitari deve crescere velocemente, il supporto legislativo e normativo all’iniziativa è condizione imprescindibile per la realizzazione. I benefici direttamente monetizzabili sono significativi e correlati al piano di diffusione e di applicazione del sistema.

Istruzione & Formazione

Nel corso della crisi degli ultimi anni è confermato il ruolo protettivo esercitato dall’istruzione. Il calo del tasso di occupazione è stato più contenuto per i laureati (dal 78,5 per cento del 2008 al 76,3 del 2015), rispetto a chi ha conseguito solo la licenza media o un diploma. Nel 2015, a tre anni dal conseguimento del titolo, il 72,0 per cento dei laureati risulta occupato e il 53,2 per cento ha trovato un’occupazione caratterizzata da un contratto standard, altamente qualificata e di durata superiore agli otto mesi. (Dal Rapporto Annuale 2016 dell’ISTAT)

Ambiente & Energia

Il fabbisogno di energia sta crescendo in maniera esponenziale e deve essere soddisfatto. La conformità con norme di salute, sicurezza e tutela ambientale sempre più severe è obbligatoria. Le nuove centrali devono essere messe in esercizio in modo veloce ed economico. Le infrastrutture più vecchie devono essere aggiornate e ammodernate con interruzioni minime. Le aziende con migliaia di miliardi di risorse in questo settore hanno costantemente bisogno di nuove soluzioni per tenere a freno i costi esorbitanti di gestione e manutenzione.

Informatica & High Tech

Secondo l’Osservatorio Internet of Things della School of Management del Politecnico di Milano, a fine 2015 il mercato dell’Internet of Things in Italia ha raggiunto i 2 miliardi di euro, con una crescita del 30% rispetto al 2014. Anche se l’IoT apre uno scenario applicativo sconfinato, il mercato italiano è trainato in particolare dai contatori gas (25%) e dalle auto connesse (24%) che da soli sfiorano il miliardo di euro di valore. Per il 2016 si attende una crescita importante anche per Smart Home, Smart City e Industrial IoT.

Mobilità & Trasporti

Le nuove auto elettriche dimostrano i grandi progressi che sono stati compiuti nel campo dell’elettromobilità. Anche le biciclette elettrice e i pedelec continuano a evolversi. Secondo i dati dell’Ancma (Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori), nel 2015 in Italia sono state vendute 56.189 e-bike, la cui produzione è addirittura raddoppiata rispetto al 2014. Restano tuttavia ancora ampi margini di sviluppo e miglioramento, soprattutto per quanto riguarda l’infrastruttura delle stazioni di ricarica e la sicurezza dei veicoli.

Ingegneria & Industria

Nel primo trimestre del 2016 l’indice degli ordini di macchine utensili, elaborato dal Centro Studi & Cultura di Impresa di UCIMU-Sistemi per produrre, ha registrato un incremento del 14,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Il risultato complessivo è stato determinato principalmente dagli ottimi riscontri ottenuti sul mercato italiano (+31,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente), ma positiva è stata anche la risposta dei mercati stranieri (+1,7% rispetto al periodo gennaio-marzo 2015). Fonte: UCIMU.

Food & Beverage

Con un fatturato superiore ai 6 miliardi di euro, il settore dei costruttori italiani di macchine automatiche per il confezionamento e l’imballaggio è uno dei comparti industriali italiani più vitali. È inoltre uno dei settori italiani con la più alta propensione all’export (oltre l’80%), costituito da circa 200-250 aziende di dimensioni industriali, cui si aggiungono circa 300 unità produttive con caratteristiche artigianali. Un settore leader mondiale che si contende il primato internazionale con i costruttori tedeschi. (Fonte: UCIMA)

Edilizia & Architettura

Il 2016 potrebbe rappresentare l’anno di svolta per il settore delle costruzioni. La previsione dell’Ance è di un aumento dell’1% in termini reali degli investimenti in costruzioni che interrompe il trend negativo in atto dal 2008. L’inversione di tendenza sarà guidata dal prolungamento della crescita del comparto della riqualificazione del patrimonio abitativo, dal cambio di segno nelle opere pubbliche, dopo un decennio di forti cali, e da un’attenuazione della caduta dei livelli produttivi nella nuova edilizia abitativa e nel non residenziale privato. (Fonte: ANCE)

Moda & Lusso

Le aziende nel settore della moda (abbigliamento, calzature, accessori) e della grande distribuzione devono affrontare una concorrenza mondiale sempre più agguerrita. L’esigenza di ridurre i costi di sviluppo dei prodotti e di generare nuovi flussi di fatturato, restando al passo con la continua evoluzione dei gusti e delle richieste dei consumatori, richiede una nuova strategia per il lancio dei prodotti sul mercato. Per garantirsi maggiori possibilità di successo, le aziende più lungimiranti si affidano a tecnologie sofisticate di realtà virtuale, simulazione e gestione del ciclo di vita dei prodotti.

Intrattenimento & Cultura

Secondo un’indagine Nielsen per l’Associazione Italiana Editori (AIE), nel primo quadrimestre del 2016 il mercato del libro ha registrato un trend positivo: il settore, relativamente ai soli canali trade (librerie, librerie online con esclusione di Amazon, grande distribuzione organizzata) nei primi quattro periodi dell’anno (da gennaio al 23 aprile) ha registrato per i libri di carta una crescita del fatturato del +0,1%. Nel corrispondente periodo del 2015 il segno era negativo (-2,6%), anche se lasciava trasparire i primi segnali di ripresa. (Fonte: AIE).