Un rivoluzionario compressore eolico a Fluidtrans Compomac 2012

04/05/2012

TESEO partecipa al Fluidtrans Compomac 2012, l’appuntamento fieristico di riferimento in Europa per chi opera nei settori della fluidodinamica e della pneumatica (Fiera Milano, 8-11 maggio). TESEO sarà al Pad. 6 stand D42 con tutte le proprie novità di prodotto, tra cui l’ultima versione del rivoluzionario compressore eolico progettato dall’azienda di Desenzano del Garda.

TESEO srl, azienda che progetta, produce e commercializza tubazioni e raccordi in alluminio per la realizzazione di impianti di distribuzione dell’aria compressa, vuoto, azoto e altri fluidi in pressione, collettori modulari per macchine e pannelli pneumatici e accessori come banchi, carrelli e bracci girevoli per l’allestimento di linee di produzione e assemblaggio, partecipa al Fluidtrans Compomac, l’appuntamento fieristico di riferimento in Europa per chi opera nei settori della fluidodinamica e della pneumatica, in programma alla Fiera di Milano dall’ 8 all’11 maggio 2012. TESEO sarà al Pad. 6, stand D42.

TESEO presenterà tutte le novità relative alla propria gamma di prodotti. Tra queste, l’ultima versione del rivoluzionario compressore eolico progettato da Teseo, una turbina eolica ad asse di rotazione orizzontale costituita da un mandrino che supporta tre pale in alluminio ed è collegato all’albero di un compressore d’aria. Questo generatore eolico è posto mediante un braccio girevole sulla cima di un’incastellatura in alluminio. L’aria compressa generata viene trasportata mediante tubazione sino a grandi serbatoi alla pressione massima di 12 bar. Il sistema è dotato di un dispositivo elettronico e pneumatico per mettere in sicurezza il generatore in caso di vento eccessivamente forte.
L’innovativa soluzione ideata e sviluppata da TESEO offre importantissimi vantaggi: utilizza energia pulita, da fonte rinnovabile e a costo zero; è costituita da un’apparecchiatura molto semplice; non è condizionata dalla direzione del vento e produce energia anche con vento leggero; permette di immagazzinare nei serbatoi energia sottoforma di aria compressa; tutto l’impianto è realizzato in alluminio, materiale riciclabile al 90%.
Le prime unità di questo compressore eolico sono attualmente in produzione per effettuare dei test nel nord Italia.

Gli ultimi aggiornamenti della linea AP in mostra al Fuidtrans includono anche i nuovi giunti a L e a T per i diametri 20, 25, 40 e 50. Questi giunti garantiscono un tempo di montaggio più rapido del 60% rispetto alla soluzione precedente, in virtù della riduzione del numero di viti e del nuovo design delle staffe di bloccaggio, che permette di unire due profili in pochissimi minuti. La forma ancora più ergonomica è studiata per rendere il montaggio più facile e sicuro, anche in condizioni ostili come quelle tipiche dei cantieri. Grazie alle linee arrotondate delle staffe di bloccaggio, sono stati migliorati la presa e il serraggio delle viti con testa a incasso, soprattutto nell’impiego in ambienti stretti e disagevoli per l’installatore.
Grazie all’industrializzazione e all’ottimizzazione degli stampi di presso-fusione, i costi di produzione sono stati ottimizzati: questo ha reso possibile offrire i nuovi giunti ad un prezzo di vendita in linea con quello dei modelli pre-esistenti, ma con un notevole miglioramento tecnologico. Nelle staffe di bloccaggio sono stati introdotti, per la prima volta su un accessorio della linea AP, dei denti ad angolo alternato che aumentano la presa ed eliminano lo slittamento, anche nelle condizioni di lavoro più estreme.

Tra le altre novità che TESEO presenterà in fiera c’è il nuovo prototipo di curvatrice manuale per i profili modulari in alluminio AP. Si tratta di un dispositivo semplice e leggero, che non necessita di manutenzione o di specifici accorgimenti e che l’installatore può comodamente portare con sé durante il montaggio. La curvatrice permette all’installatore di risolvere in cantiere eventuali passaggi articolati e dislivelli o di assecondare forme particolari della linea. Grazie a questo strumento è, infatti, possibile curvare i profili AP 20 e 25 nelle forme più svariate.

Un’ulteriore novità che verrà presentata ai visitatori di Fluidtrans Compomac è la possibilità di sostituire parti difettose estesa a 20 anni per i propri sistemi di distribuzione dell’aria compressa. “Come prima azienda al mondo a produrre sistemi modulari in alluminio, vogliamo far valere questo primato aumentando la copertura della sostituzione di pezzi difettosi del prodotto, da 24 mesi a 20 anni – dichiara, Gianfranco Guzzoni, fondatore e attuale amministratore di TESEO -. Siamo gli unici a poterlo concretamente dimostrare, visto che i nostri primi impianti risalgono agli inizi degli anni Novanta”.

Considerando che l’aria compressa costa da 8 a 10 volte più dell’elettricità, il risparmio energetico è un fattore di grande importanza per il cliente che si trova di fronte alla scelta se acquistare un sistema modulare TESEO in alternativa ad altre tipologie di tubazioni disponibili sul mercato. A coloro che visiteranno lo stand a Fluidtrans Compomac TESEO mostrerà come ridurre i costi di gestione dell’impianto. Le tubazioni TESEO assicurano un notevole risparmio energetico grazie a numerosi fattori: l’attrito ridotto dovuto agli estrusi lisci, l’assenza di perdite garantita dalla tenuta degli O-ring delle giunzioni che collegano tra loro i profili TESEO, la modularità che permette un minor costo di modifica dell’impianto, l’impiego dell’alluminio che non è soggetto a ossidazione e corrosione. Non solo, quello del risparmio energetico è un fattore che l’azienda considera prioritario già nella prima fase di progettazione dell’impianto: partendo da alcune informazioni di base fornite dal cliente, l’ufficio tecnico di TESEO è in grado di sviluppare il progetto fornendo una vista tridimensionale e il calcolo delle prestazioni dell’impianto, con un occhio sempre attento al tema dell’efficienza energetica.