Total solution

04/03/2015

VIPA Italia partecipa a MC4 – Motion Control for (Bologna, 10 marzo 2015), dove presenta la gamma di Inverter e Servo di YASKAWA insieme ai tradizionali PLC, HMI e Remote IO’s. Nel corso di una presentazione che si terrà alle ore 14:10 nella Sala Verde verranno illustrate le novità delle soluzioni VIPA-YASKAWA per il risparmio energetico.

VIPA Italia, azienda con sede a San Zeno Naviglio (BS) che produce e commercializza sistemi e componenti di automazione industriale, partecipa a MC4 – Motion Control for, la mostra convegno interamente dedicata alle tecnologie e ai prodotti per il controllo del movimento, che si svolge il 10 marzo 2015 al Palazzo dei Congressi di Bologna.

In seguito all’acquisizione di VIPA da parte di YASKAWA avvenuta nel 2013, VIPA Italia propone, insieme ai tradizionali PLC, HMI, Remote IO’s, anche i prodotti motion della casa giapponese attraverso un team dedicato, con particolare attenzione al supporto tecnico, all’assistenza e alla competitività. Il gruppo motion control di VIPA Italia propone tutta la gamma di Inverter e Servo YASKAWA, che ben si abbinano ai prodotti VIPA nell’obiettivo di fornire al cliente la Total Solution, un solo interlocutore per PLC, HMI, Teleservice, Inverter, Servo, Motori e Robot grazie a Motoman, i robot della famiglia YASKAWA.

A MC4 VIPA presenterà tre soluzioni YASKAWA dedicate al risparmio energetico. Il pacchetto SPRiPM abbina un motore a magneti permanenti con un inverter della serie V1000 o A1000 con un apposito firmware che ne facilita l’accoppiamento. Con questi prodotti si ottiene un risparmio del 45-55% nei consumi di energia, in particolar modo in applicazioni tipiche quali compressori, aspiratori, centrifughe, estrusori, pompe, ecc., dove cioè ci sia un elevato numero di ore di funzionamento. I pacchetti SPRiPM di VIPA-YASKAWA permettono di collocare l’applicazione nella classe di efficienza energetica IE4+ e hanno un range di potenze che va da 1,5 kw fino a 18,5 kw. I motori IPM utilizzati hanno anche la caratteristica di avere dimensioni e pesi ridotti del 40% rispetto ai motori tradizionali: si tratta, cioè, di motori di due taglie più piccole a parità di potenza fornita. Inoltre, le performance di tali motori sono notevolmente più elevate, con tempi di accelerazione e decelerazione notevolmente inferiori. Con i motori IPM si ottiene il 100% della coppia nominale fin dall’inizio e il 150% della coppia per tutto il range di velocità. VIPA fornisce un utilissimo strumento di calcolo della convenienza economica dell’applicazione che utilizza i pacchetti SPRiPM, che normalmente ripagano il maggior investimento in 6-8 mesi di funzionamento. Inoltre, utilizzando i pacchetti SPRiPM si possono ottenere cospicui vantaggi grazie all’assegnazione dei Certificati Bianchi.

Un altro prodotto YASKAWA dedicato al risparmio energetico è il Convertitore Rigenerativo D1000, che permette di collegare in Bus 600 VDC inverter, servo e robot fornendo alimentazione stabilizzata, recuperando energia invece di disperderla durante la frenatura dei motori. Il range di potenza va da 5KW a 630KW.
Il nuovo U1000 “ MATRIX CONVERTER ”, invece, è un inverter che permette di collegare e controllare in anello aperto e chiuso motori IM e PM; il risparmio energetico si ottiene grazie alla rigenerazione in rete; il filtro EMC integrato, l’esclusione della resistenza di frenatura, l’alta efficienza (>96%), la soppressione di armoniche in ingresso, le dimensioni ridotte completano l’alto profilo di questo inverter. Il range di potenza va da 2,2KW a 500KW.

Tutte le novità dell’offerta di soluzioni VIPA-YASKAWA verranno illustrate nel corso di una presentazione dal titolo “YASKAWA per Energy Saving”, che si terrà alle ore 14:10 nella Sala Verde.

VIPA propone a MC4 anche le CPU SLIO, basate sulla tecnologia SPEED7 col nuovo ASIC 7100® di Profichip, disponibili con due versioni hardware base che danno origine a 24 tipi di configurazioni possibili semplicemente acquistando un codice installato su SD card, con un enorme vantaggio nei costi di stoccaggio; possono essere implementate in un momento successivo le funzioni di espansione memoria o le connessioni fieldbus. In pratica la CPU, che ha a bordo una flash interna per la ritenzione del programma e dei dati, può accogliere una SD card per un ulteriore backup esterno, nella quale VIPA può caricare un particolare codice che amplia le caratteristiche della CPU come memoria o interfacce disponibili.
L’hardware delle CPU si inserisce nel bus di collegamento con le IO di SLIO, che può sostenere fino a 64 moduli in linea alla eccezionale velocità di 48 Mbit/s, con una varietà molto ampia di moduli digitali, analogici e funzionali; inoltre, le CPU vengono fornite col modulo di alimentazione incorporato e removibile.