Progettazione ad alta quota

14/02/2019

Per mantenere un vantaggio competitivo, BRM AERO ha adottato la piattaforma 3DEXPERIENCE® e la soluzione Engineered to Fly in cloud per la progettazione e la gestione dei dati.

Milan Bristela, CEO della società ceca BRM AERO, ha una visione molto chiara: costruire i migliori aerei sportivi leggeri e ultraleggeri del mondo. I velivoli dell’azienda si distinguono per la semplicità di navigazione e il rispetto delle norme specifiche di peso e prestazioni definite dai vari enti nazionali dell’aviazione. “Nel 2009, quando ho fondato BRM AERO con mio figlio Martin, abbiamo costruito il nostro primo aereo in un hangar in affitto,” ricorda Milan Bristela. “Dopo cinque anni avevamo una fabbrica tutta nostra. Abbiamo una grande passione per la progettazione di aerei e il volo. Il nostro obiettivo è fare qualcosa di diverso dagli altri costruttori di velivoli. Il nostro aereo Bristell unisce sicurezza, ergonomia e curve eleganti che nel corso degli anni hanno affascinato piloti principianti ed esperti. La manutenzione e le riparazioni sono semplici ed economiche, perché ogni componente è intercambiabile. Nella nostra breve vita abbiamo venduto più di 300 aerei in 26 Paesi.

Nell’odierna economia dell’esperienza, anche i costruttori di aerei devono rispondere a richieste sempre più esigenti di clienti che non esitano a guardarsi attorno prima di fare la propria scelta. “I nostri clienti si aspettano un’esperienza di volo fantastica in un velivolo elegante, sofisticato, sicuro e facile da condurre. Vogliono inoltre che l’aereo offra la massima qualità a un prezzo ragionevole. Per questo motivo prestiamo attenzione a ogni dettaglio,” sottolinea Bristela. “La nostra attività punta soprattutto a personalizzare ogni aereo in base alle specifiche del cliente. In questo modo ognuno ha un velivolo esclusivo ritagliato su misura. Cerchiamo di restare un passo avanti alla concorrenza proponendo soluzioni innovative e migliorando continuamente le tecniche di progettazione e produzione.”
Per mantenere un vantaggio competitivo, BRM AERO ha adottato la piattaforma 3DEXPERIENCE® e la soluzione Engineered to Fly in cloud per la progettazione e la gestione dei dati. “Per realizzare aerei della migliore qualità, avevamo bisogno della migliore soluzione 3D sul mercato,” dice Bristela. “Con Engineered to Fly possiamo progettare componenti sofisticati nei minimi dettagli, velocizzando al tempo stesso i tempi di progettazione e costruzione. L’installazione in cloud è stata semplice e veloce e non abbiamo dovuto investire in hardware né nelle competenze e risorse IT aggiuntive solitamente necessarie per una tradizionale installazione software. Inoltre, i margini di guadagno nel settore degli ultraleggeri sono ridotti, pertanto poter pagare un canone mensile invece di una licenza è un grande vantaggio. Possiamo invece concentrare le nostre risorse sullo sviluppo degli aerei e sulla formazione dei progettisti nell’utilizzo dei nostri metodi e strumenti.

Ritorno elevato sull’investimento
In passato non era facile individuare il software di progettazione giusto. “Negli anni abbiamo usato soluzioni software di progettazione 3D che non erano all’altezza delle nostre aspettative. Ma non era possibile restituirle al fornitore e recuperare il nostro investimento,” dice Bristela. Un altro problema per BRM AERO era trovare ingegneri qualificati ed esperti. “Acquistare una soluzione CAD costosa e metterla in mano a persone inesperte è rischioso perché abbassa il ritorno sull’investimento,” osserva. “Invece, con la piattaforma 3DEXPERIENCE in cloud le cose sono andate diversamente. Il sistema è stato operativo fin da subito, senza investimenti in nuovo hardware o lunghi tempi di implementazione. Possiamo provare gli applicativi di progettazione in cloud per tre mesi prima di impegnarci in modo definitivo. Ma soprattutto, Engineered to Fly è una soluzione specifica per l’industria aeronautica e funziona come vogliamo noi.
BRM AERO ha scelto Engineered to Fly in cloud per un altro motivo, “perché è un modo economico per avere a disposizione tecnologie di progettazione avanzate senza aggravi e costi amministrativi,” sottolinea Bristela. “Dassault Systèmes si occupa degli aggiornamenti e dei backup, così noi siamo sempre sicuri di lavorare con la versione più recente e avere tutte le funzionalità a portata di mano. In questo modo le nostre risorse sono libere di concentrarsi sulla progettazione dell’aereo e non sulla gestione IT.
Technodat, partner di Dassault Systèmes, ci ha proposto la piattaforma 3DEXPERIENCE e ci ha supportato nella fase iniziale, mostrandoci come usare gli applicativi di progettazione per determinate parti dell’aereo,” aggiunge Bristela. “La loro competenza è stata preziosa e, dopo alcuni mesi di lavoro con la nuova soluzione, i nostri ingegneri hanno acquisito conoscenze sufficienti per progettare in autonomia. In breve tempo hanno imparato a importare nella piattaforma 3DEXPERIENCE la geometria 3D della fusoliera, creata con le soluzioni precedenti, e sviluppare con successo nuove parti in lamiera pronte per la produzione. Nel periodo di prova Technodat ha dimostrato grande attenzione e interesse per la nostra evoluzione a lungo termine. Ha supportato e continua a supportare i nostri progettisti quando serve. Inoltre, pur avendo creato un’applicazione per facilitare lo scambio degli attributi delle parti fra la piattaforma 3DEXPERIENCE e il nostro sistema ERP, non c’è stato bisogno di particolari personalizzazioni. La versione standard di Engineered to Fly copre la maggior parte delle nostre esigenze.” Infine, la sicurezza dei dati e il riutilizzo delle conoscenze sono altri elementi che hanno convinto BRM AERO: la piattaforma 3DEXPERIENCE offre entrambi. “I nostri dati sono sicuri in cloud e la continuità è garantita, perché il patrimonio di conoscenza rimane in azienda anche quando un dipendente cambia lavoro.

Gestione del ciclo di vita del prodotto
I componenti di un aereo devono essere tracciati e mantenuti lungo tutto il ciclo di vita. “Con Engineered to Fly possiamo gestire l’intero ciclo di vita di ogni componente, dalla concezione alla manutenzione,” dice Bristela. “Possiamo tracciare ogni parte grazie alla gestione delle versioni, trasferire informazioni come codici, materiali, costi e fornitori fra la piattaforma 3DEXPERIENCE e il nostro ERP, garantendo la corretta gestione della documentazione e la sua associazione a ogni componente. Resto dell’idea che gli strumenti migliori per fare un bel progetto siano carta e penna, ma apprezzo moltissimo il valore del prodotto virtuale in 3D perché ci aiuta a risolvere tutti i dettagli tecnici e costruttivi dei nostri aerei. Le variabili come peso e densità dei materiali vengono associate a ciascuna parte, così possiamo vedere immediatamente il peso di ciascun sottoassieme. Tutte le variabili possono essere definite, analizzate e modificate online in 3D; in questo modo possiamo ottimizzare i progetti e ridurre il peso dell’aereo.
La piattaforma 3DEXPERIENCE è anche aperta e flessibile. “I nostri clienti possono sottoporre nuove idee o richieste particolari per il loro aereo e, se non ci sono problemi di sicurezza, facciamo del nostro meglio per accontentarli. Grazie alla sua flessibilità, la piattaforma 3DEXPERIENCE ci agevola nell’adattare i progetti in tempo reale e nel mostrare ai clienti, in un ambiente digitale, come sarà il loro aereo,” dice Bristela.

Il valore aggiunto della progettazione di lamiere
BRM AERO apprezza in modo particolare le funzionalità di Engineered to Fly per la lamiera. Gli ingegneri possono modellare e simulare digitalmente la piega e lo sviluppo in piano delle parti in lamiera con superfici curve complesse e verificarne la fabbricabilità, tutto all’interno dello stesso ambiente di sviluppo unificato. “Possiamo lavorare contemporaneamente sul 3D e sullo sviluppo in piano grazie alla funzione Sheet Metal Engineering,” osserva Bristela. “La nostra soluzione precedente accettava solo dati 2D. Ora invece possiamo produrre forme tridimensionali, piegarle e deformarle, facendo coincidere i fori con le carenature e altre parti che devono essere assemblate. Il telaio di un aereo è composto da parti in lamiera con 4.700 rivetti. Possiamo progettare la parte in 3D e posizionare i fori per i rivetti nel modello digitale, così quando arriviamo alla fase di assemblaggio vero e proprio, tutto combacia al primo tentativo. Creiamo anche assiemi multilivello e verifichiamo le interferenze a monitor in 3D per assicurarci che non vi siano collisioni. Un altro vantaggio di Engineered to Fly è rappresentato dalle funzioni di idroformatura, che danno vita a componenti strutturalmente solidi con un minimo spreco di materiale.
La continuità digitale e i processi automatizzati dall’ingegneria alla costruzione garantiscono a tutti gli addetti in produzione di ricevere le informazioni giuste al momento giusto. “L’automazione riduce gli errori di costruzione a valle, perché la nostra officina è sicura di lavorare con le geometrie più recenti e aggiornate,” osserva Bristela. “Qualsiasi modifica è visibile in produzione, favorendo l’integrità delle informazioni di prodotto.”
Oltre ai piccoli biposto, Milan Bristela intende utilizzare a breve la piattaforma 3DEXPERIENCE anche per progetti più grandi. Cita anche un progetto segreto, ma non vuole svelare troppi dettagli: “Stiamo lavorando a un prototipo che verrà annunciato dopo che avremo verificato l’ergonomia e le prestazioni con i nostri partner e amici. Quindi tenete le orecchie aperte…