Potenza ed innovazione nelle nuove CPU SLIO

10/10/2013

VIPA ha arricchito la propria gamma SLIO con le nuove CPU SLIO di VIPA che si collocano nella fascia coperta dai sistemi 1200/1500 e 151-8 del maggiore produttore di PLC programmabili con Step7® e TIA®. Le due versioni hardware base danno origine a 24 tipi di configurazioni possibili semplicemente acquistando un codice installato su SD card, con un enorme vantaggio nei costi di stoccaggio

VIPA Italia, azienda con sede a San Zeno Naviglio (BS) che produce e commercializza sistemi e componenti di automazione industriale, annuncia che la gamma SLIO di VIPA si arricchisce di una parte fondamentale nell’automazione industriale, le CPU. Le nuove CPU SLIO sono di taglia media e si collocano nella fascia coperta dai sistemi 1200/1500 e 151-8 del maggiore produttore di PLC programmabili con Step7® e TIA®.

Basate sulla tecnologia SPEED7 col nuovo ASIC 7100® di Profichip, hanno una memoria di lavoro espandibile dai 32kb fino ai 512 kb, una velocità di elaborazione per operazioni a bit 20 nano sec (0,02 µS), per operazioni word 120 nano sec (0,012 µs), per operazioni a virgola fissa 10 nano sec (0,01 µs), per operazioni a virgola mobile 60 nano sec (0,06 µs), caratteristiche offerte dalla tecnologia SPEED7.

L’innovazione riguarda soprattutto le configurazioni delle CPU: le due versioni hardware base danno origine a 24 tipi di configurazioni possibili semplicemente acquistando un codice installato su SD card, con un enorme vantaggio nei costi di stoccaggio; possono essere implementate in un momento successivo le funzioni di espansione memoria o le connessioni fieldbus. In pratica la CPU, che ha a bordo una flash interna per la ritenzione del programma e dei dati, può accogliere una SD card per un ulteriore backup esterno, nella quale VIPA può caricare un particolare codice che amplia le caratteristiche della CPU come memoria o interfacce disponibili.

L’hardware delle CPU si inserisce nel bus di collegamento con le IO di SLIO, che può sostenere fino a 64 moduli in linea alla eccezionale velocità di 48 Mbit/s, con una varietà molto ampia di moduli digitali, analogici e funzionali; inoltre, le CPU vengono fornite col modulo di alimentazione incorporato e removibile.

La CPU denominata 014 include tre interfacce: una porta Ethernet PG/OP e due porte seriali RS 485, una con MPI isolata e un’altra configurabile come MPI o Modbus o Profibus M/S o USS master; la memoria base di 64kb (50% programma + 50% dati) espandibile fino a 192kb.

La CPU denominata 015 include quattro interfacce: una porta PROFINET Controller fino a 128 users, una porta Ethernet PG/OP e due porte seriali RS 485, una con MPI isolata e un’altra configurabile come MPI o Modbus o Profibus M/S o USS master; la memoria base di 256kb (50% programma + 50% dati) espandibile fino a 512kb.

La programmazione può avvenire via SIMATIC MANAGER o TIA Portal di Siemens o SPEED7 Studio di VIPA; le CPU, inoltre, dispongono all’interno di una Web interface che, oltre a mostrare le caratteristiche dell’oggetto, permette diagnosi e supporto.

Con la nuova CPU SLIO apriamo nuove strade ai nostri clienti,” dichiara Luigi Bernardelli, CEO di VIPA Italia. “Ognuno potrà configurare la CPU esattamente secondo le proprie necessità, niente di più e niente di meno! Se finora avete dovuto utilizzare diversi tipi di CPU, da oggi potete contare sulla massima flessibilità di configurazione, con ordini semplici e una logistica efficiente. La configurazione della CPU SLIO parte da due sole versioni hardware, con la possibilità di realizzare 24 diverse configurazioni attraverso la VIPASetCard (VSC). In questo modo il cliente può definire la CPU più adatta alle proprie esigenze e abbracciare una gamma di controllori molto più ampia che in passato.”