Nastri trasportatori e componenti di automazione

05/04/2012

Ad Automatica 2012 a Monaco di Baviera Montech AG propone soluzioni su misura per ciascun cliente con la gamma di nastri trasportatori e componenti di automazione.

I visitatori dello stand di Montech nel padiglione A2, Stand 111, potranno vedere soluzioni su misura realizzate con nastri trasportatori e componenti di automazione. Fra le varie proposte, l’azienda svizzera specializzata in sistemi di trasporto presenta un’applicazione con un transfer lineare abbinato a un nastro trasportatore Vacuum che trasporta e smista CD: il nastro suddivide i CD in base alle categorie predefinite a monte, dopodiché il sistema transfer circolare preleva la pila di CD.
“Si tratta di un sistema a ciclo continuo, articolato nelle fasi di prelievo, trasporto e deposito, senza corse di ritorno improduttive, che ottimizza il processo di selezione e classificazione,” spiega Gianluca Aloisi, Direttore Commerciale di Montech AG. Il nastro trasportatore Vacuum ha una velocità di cinque metri al secondo, grazie alla quale aumenta la produttività del processo.

Ad Automatica 2012 Montech presenterà anche un’applicazione con nastri trasportatori, ascensori e moduli per l’estrazione trasversale di parti. “Questa soluzione mostra una delle possibili combinazioni dei nostri prodotti. E dimostra come sia facile realizzare soluzioni su misura con il nostro sistema modulare,” dice Aloisi.

I sistemi di movimentazione diventano semplici
Anche nell’area dei componenti di automazione, grazie alla concezione modulare, è possibile assemblare sistemi per la movimentazione di parti a costi contenuti. Nel suo stand Montech esporrà fra le altre cose assi di sollevamento e una combinazione di attuatori elettrici e pneumatici.
Gli assi di sollevamento raggiungono velocità fino a 2 m/sec grazie alla loro struttura. Grazie alla flangia aperta, l’utilizzatore può scegliere la tecnica di azionamento preferita.
Aloisi: “Con il sistema di profili Quick-Set di Montech, è possibile realizzare molto velocemente sistemi costruiti con una combinazione di attuatori elettrici e pneumatici.”
L’esempio mostrato in fiera è una testa robotizzata con un’unità di movimentazione parallela in grado di manipolare pezzi in due diverse posizioni contemporaneamente.

Sistema di profili Quick-Set e dispositivi di protezione
L’azienda svizzera presenterà anche il sistema di profili Quick-Set, un sistema modulare universale studiato per costruire strutture solide grazie a giunzioni precise e stabili. Si tratta di un sistema di profili con una compatibilità e una flessibilità trasversale a numerosi prodotti. Le giunzioni a coda di rondine assicurano il collegamento preciso fra i vari elementi, con grande capacità di carico e resistenza alle vibrazioni.
I dispositivi di protezione del sistema Quick-Set si caratterizzano per le ottime proprietà di scorrimento: i montanti con contrappesi consentono un’apertura e una chiusura con una forza minima, oltre all’arresto in qualsiasi posizione. La sincronizzazione dei montanti è garantita da un albero di sincronismo.