Il futuro dell’edilizia su una superficie di 180.000 m²

10/03/2016

Oltre 2.000 espositori si presenteranno a BAU 2017 Architettura, Materiali e Sistemi. I 17 padiglioni sono suddivisi per materiali, prodotti e tematiche secondo la formula ormai consolidata. Vi presentiamo l’esatta disposizione dei 180.000 m² di superficie dei padiglioni.

• Il settore Pietre/Terre si presenta su un’area di 22.000 metri quadri nei padiglioni A1 e A2, e comprende gres, pietra calcarea, calcestruzzo, BIMS, fibra-cemento, intonaci, massetti, materiali fonoassorbenti e ter-moisolanti.
• Laterizi e materiali per tetti occuperanno come sempre l’intero padi-glione A3. L’industria dei laterizi metterà in mostra tutto il suo repertorio, dalle coperture per muri alle tegole, fino ai componenti completi per edifi-ci, inclusi gli impianti per la produzione di energia.
• I settori Piastrelle/Ceramica e Pietre naturali/artificiali si dividono il padiglione A4. “Questi due comparti si completano a vicenda e fungono da elemento di collegamento fra i componenti per facciate e i rivestimenti per pavimenti,” spiega il direttore di BAU Mirko Arend.
• I produttori di pavimentazioni – da quelle elastiche come linoleum, PVC, caucciù e sughero a quelle tessili, dai laminati al parquet – saranno ospitati nel A5 e in una porzione dell’adiacente A6.
• Prodotti chimici e utensili per edilizia saranno collocati nei padiglioni A6 e B6. Le aziende del settore illustreranno come la loro gamma com-pleta di soluzioni (dagli isolanti agli intonaci, dalle vernici alle colle) possa essere utilizzata per la realizzazione di facciate e interni. In vetrina anche le soluzioni per la protezione antincendio e l’isolamento acustico.
• Nell’area nord del centro fieristico, servita da un ingresso dedicato, il pa-diglione A3 sarà quasi interamente occupato da BAU-IT, la più grande vetrina europea di soluzioni informatiche per l’edilizia.
• I padiglioni B1 e C1 saranno dedicati ai sistemi di facciata e protezione solare e ai profili di alluminio. L’area espositiva complessivamente di 20.000 m² accoglierà anche macchine e utensili per la lavorazione dell’alluminio e dell’acciaio.
• I sistemi di costruzione, facciate, protezione solare e produzione di ener-gia in acciaio saranno collocati nel 2017 anche nel padiglione B2, insieme a sistemi e prodotti di acciaio inox, zinco e rame.
• A poca distanza, sempre nel padiglione B2, verranno collocate le tecno-logie per energia, edifici e impianti solari. I produttori mostreranno come sia possibile integrare con eleganza in ogni edificio le soluzioni tecniche più avanzate per la ventilazione, la climatizzazione e l’edilizia solare.
• Azionamenti per aperture e cancelli, inclusi i sistemi per parcheggi, occuperanno nuovamente il padiglione B3 e una piccola porzione del C3.
• Nel padiglione B5 verrà esposta la ricca offerta dell’industria del legno. Ci saranno strutture di legno, arredo d’interni e materiali.
• I leader dell’industria internazionale del vetro e delle facciate di vetro presentano nel padiglione C2 gli sviluppi e i prodotti più recenti nel campo del vetro e dell’architettura in vetro. Saranno esposti qui anche sistemi di automazione e controllo degli edifici (building automation).
• Porte e finestre di legno, plastica, vetro e alluminio, ferramenta e serrature occupano un’area comune di 21.000 m² nei padiglioni C4 e B4. I visitatori troveranno aziende produttrici e fornitrici le une accanto alle al-tre. Un altro tema centrale è la sicurezza degli edifici, per la quale ver-ranno presentati i concetti e i sistemi più svariati.
• “Investire nel futuro” sarà il motto del padiglione B0, dove si presente-ranno, fra gli altri, i referenti di istituti e associazioni del settore edile. Nel forum del padiglione B0 i temi in primo piano saranno la ricerca e la pro-mozione dell’edilizia. È prevista anche una sessione dedicata al tema dell’edilizia di restauro.

La vasta offerta di BAU 2017 soddisfa le esigenze e le aspettative di numerose categorie di visitatori.
• Progettisti: architetti, architetti d’interni, ingegneri, progettisti di infra-strutture, autorità municipali e statali, consulenti energetici
•  Investitori: società di edilizia residenziale, committenti edili privati e co-munali, amministratori di immobili, fondi immobiliari, agenti e intermedia-tori, facility manager (manutenzione degli edifici)
• Edilizia/Costruzioni: posatori, pavimentisti, conciatetti, installatori di fac-ciate, produttori di finestre e facciate in vetro, piastrellisti, vetrai, impiantisti e costruttori di impianti di riscaldamento, lattonieri, giardinieri e architetti di paesaggi, imbianchini e verniciatori, muratori e carpentieri, carpentieri metallici e fabbri, parchettisti, costruttori di tapparelle e persiane, fa-legnami, tecnici solari, stuccatori, installatori di strutture a secco, installa-tori di sistemi di protezione e isolanti da calore, freddo e rumore, mobilieri, costruttori di arredi per negozi
•Commercianti: commercio specializzato di materiali per edilizia, altri commercianti
• Ricerca, formazione e specializzazione: scuole superiori, istituti di ri-cerca, scuole di specializzazione, scuole professionali