Dassault Systèmes aggiorna gli obiettivi finanziari per il 2015

27/07/2015

Sulla base dei risultati conseguiti, Thibault de Tersant, Senior Executive Vice President, CFO, ha dichiarato che Dassault Systèmes ha ritoccato l’obiettivo di fatturato per il 2015 al rialzo di circa 40 milioni di Euro, fissando il target dei ricavi fra 2,80 e 2,82 miliardi e i ricavi per azione (EPS) a circa 2,15 Euro.

Dassault Systèmes  ha annunciato i risultati finanziari del secondo trimestre e del primo semestre del 2015, approvati dal Consiglio Direttivo il 22 luglio 2015. Sulla base dei risultati conseguiti, Thibault de Tersant, Senior Executive Vice President, CFO, ha dichiarato che Dassault Systèmes ha ritoccato l’obiettivo di fatturato per il 2015 al rialzo di circa 40 milioni di Euro, fissando il target dei ricavi fra 2,80 e 2,82 miliardi e i ricavi per azione (EPS) a circa 2,15 Euro.
Nei primi sei mesi dell’anno i ricavi totali sono aumentati del 16%, mentre i ricavi dalla vendita di nuove licenze, a valuta costante, sono cresciuti dell’11%, con buone prestazioni dei marchi SIMULIA, DELMIA, EXALEAD e GEOVIA. In crescita anche gli introiti dalle vendite di CATIA (+4%) e SOLIDWORKS (+14%). Fra i diversi settori industriali la multinazionale francese ha conseguito risultati eccellenti in Trasporti e Mobilità, Aerospaziale e Difesa, Navale e Offshore, Bioscienze, Beni di Consumo, Energia, Processo e Servizi di Pubblica Utilità, e Risorse Naturali.
Per aree geografiche, nel primo semestre 2015 l’Europa ha rappresentato il 43% dei ricavi totali, seguita dalle Americhe con il 31% e dall’Asia con il 26%. L’Asia registra però il tasso di crescita più consistente con il 19%, spinta da Corea del Sud e India, oltre al contributo dei grandi mercati di Giappone e Cina. I ricavi da software e servizi nelle Americhe sono cresciuti del 17%, mentre la crescita in Europa è stata del 15%, sostenuta principalmente dalla Francia e dai Paesi mediterranei (tutti i valori sono a valuta costante).
“I risultati finanziari di Dassault Systèmes nel secondo trimestre e nel primo semestre sono stati sostenuti dal forte interesse dei clienti per le nostre soluzioni in svariati settori industriali. Abbiamo anche fatto grandi progressi in diversi ambiti strategici,” ha commentato Bernard Charlès, Dassault Systèmes President e Chief Executive Officer. “Fra questi c’è la stampa 3D, che offre opportunità rivoluzionarie in termini di modelli di business per l’industria manifatturiera. La produzione additiva richiede funzionalità software di progettazione avanzate e una conoscenza approfondita dei nuovi materiali. Tutto questo viene garantito dal nostro lavoro di Ricerca e Sviluppo degli ultimi anni e in parte dall’acquisizione di BIOVIA. La piattaforma 3DEXPERIENCE consente oggi di industrializzare tutti i processi di produzione additiva.”

“Sul fronte delle Smart City stiamo sviluppando ‘Virtual Singapore’, un vero e proprio ‘gemello digitale’ della città-stato asiatica e una prima mondiale assoluta, basata sulle nostre soluzioni 3DEXPERIENCity, in collaborazione con l’ufficio del Primo Ministro di Singapore. Nell’arco degli ultimi vent’anni, Dassault Systèmes ha realizzato gemelli digitali in molto settori industriali, dall’aerospaziale alle biotecnologie. Ora stiamo applicando la stessa tecnologia alle città, un ‘prodotto’ fra i più complessi, per migliorare lo sviluppo dell’infrastruttura, la gestione del rischio e l’ottimizzazione del traffico, ad esempio. Le simulazioni su larga scala di un’intera città dimostrano ciò che è possibile fare con la piattaforma 3DEXPERIENCE. Con ‘Virtual Singapore’ avremo a disposizione un ‘modello master’ per rappresentare, simulare e ottimizzare un’esperienza urbana.”

“Infine, per quella che chiamiamo Internet delle Esperienze, Netvibes, la nostra tecnologia di dashboard intelligenti, parte integrante della piattaforma 3DEXPERIENCE, ha introdotto una versione rivoluzionaria del suo applicativo stand-alone. Si chiama ‘Dashboard of Things’ e offre una ‘intelligenza programmabile’ con la quale aziende e consumatori possono facilmente programmare interazioni automatiche fra applicativi e dispositivi, fornendo valore a sette milioni di utenti. Questo dimostra l’importanza e il significato che Dassault Systèmes attribuisce all’Internet of Things.”

 


Tags

Nessun tag.