Curvatubi manuale portatile

03/06/2013

La nuova curvatubi portatile Cent 80 di TESEO, leggera, pratica ed economica, permette di eseguire manualmente tutte le curve fino a 180° direttamente in cantiere

TESEO srl, azienda specializzata nella progettazione e produzione di sistemi per la distribuzione di aria compressa, vuoto, azoto e altri fluidi in pressione, presenta la nuova curvatubi Cent80, un dispositivo semplice e leggero, che non necessita di manutenzione o di specifici accorgimenti e che l’installatore può comodamente portare con sé durante il montaggio. Cent80 permette di eseguire manualmente tutte le curve fino a 180° direttamente in cantiere. I diametri supportati dalla nuova curvatubi Cent80 sono quelli della linea AP da 22 e 28 mm, oltre al tubo tondo da 10 e 14 mm.

Pratica ed economica, la curvatrice permette all’installatore di risolvere in cantiere eventuali passaggi articolati e dislivelli o di assecondare forme particolari della linea. Grazie a questo strumento, infatti, è possibile creare velocemente curve con i tubi di qualsiasi impianto: in cantiere fissandolo in una robusta morsa da banco oppure, tramite una coppia di morsetti, in verticale su un comune banco da lavoro, sul pianale del camioncino o sulle forche del muletto.

La curvatubi Cent80 è costituita da un supporto realizzato con un profilo estruso di alluminio e una dima a forma di mezzaluna con un blocchetto di fermo. L’operatore inserisce la tubazione tra la dima e il blocchetto e spinge il tubo verso di sé, forzandolo a seguire la forma a mezzaluna per ottenere la curva. Una molla con diametro calibrato inserita all’interno impedisce all’estruso di cedere durante il processo di curvatura. Maggiore è la spinta, maggiore è l’angolo di curvatura.

L’uso di questa curvatubi manuale permette di superare facilmente e velocemente molti ostacoli che installatori e manutentori incontrano nella realizzazione o nella modifica di un impianto. Capita spesso che gli elettricisti posizionino le canaline proprio in punti dove è necessario installare una discesa dalla linea principale della tubazione modulare: in questo caso la curvatubi manuale permetterà di risolvere il problema semplicemente dando al tubo una forma a “S” oppure attraverso una doppia curvatura.
Oppure, può succedere che il lavoro sia completato al 99% e manchi solamente una curva per raggiungere l’ultimo angolo dell’officina. Grazie alla curvatrice manuale, anche con un eventuale pezzo di scarto l’installatore è in grado di creare la curva necessaria e di completare il lavoro rapidamente, senza doversi allontanare dal cantiere per acquistare la curva mancante, con conseguente perdita di tempo e aumento dei costi.
Inoltre, terminata l’installazione di un impianto, spesso avanzano molti tranciati e pezzi di alluminio che possono essere riutilizzati proprio grazie alla nuova curvatubi manuale. Questi pezzi, infatti, diventano i candidati naturali per realizzare nuove curvature o tubi di forme speciali: un ottimo modo per risparmiare energia e materie prime.